ORGANIZZAZIONE SOCIETARIA GHEDILENO 2011

I Boss

Ruolo Nome Cognome Telefono
Presidente Francesco Guarino

339/2244315

Vice Pres. Ignazio Scalvini

339 1931281

Vice Pres. Domenico Pisciali

335 7072435 

Segretario Giovanni Casella

338 2745967 

Direttore Sportivo Damiano Rossetti

338 2295872 

Commissione Tecnica Dario Biancardi

338 2507434 

Commissione Tecnica Arturo Marpicati

338 6319088 

Commissione Tecnica Ivan Azzini

338 5283360 

Commissione Tecnica Massimo Bontempi

338 7077622 

Commissione Tecnica Armando Renica

339 2947802 

Commissione Tecnica Damiano Rossetti

338 2295872 

Magazziniere Gian Carlo Marenda

348 6940882 

Dirigenti accompagnatori ufficiali

Squadra Nome Cognome Telefono
Promozione Mario Gallina

335 1462127 

Juniores Michele Francesconi

340 4925201 

Il Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è composto dal Presidente, da uno o due Vice presidenti, dal Responsabile Amministrativo, dal Segretario, dal Direttore Sportivo, dal Responsabile del Settore Giovanile e da tutti gli altri consiglieri in carica. Al Consiglio Direttivo sono devoluti i più ampi poteri per la direzione e l’amministrazione ordinaria della società. In particolare:

1. elegge il presidente, il vice presidente, il segretario, il direttore amministrativo, il direttore sportivo;

2. individua i responsabili ( accompagnatori) delle varie squadre;

3. elabora il bilancio preventivo e consuntivo;

4. delibera l’ammissione dei nuovi soci;

5. determina l’adozione di provvedimenti disciplinari di sospensione e radiazione nei confronti dei soci, dei membri del Consiglio stesso, di tutti gli atleti a disposizione della Società, degli allenatori, e di tutti coloro i quali abbiano un rapporto con la società stessa;

6. decide le quote annuali di associazione e le rette per la partecipazione ai corsi.

7. elabora programma annuale sportivo e ricreativo;

8. approva la nomina gli allenatori e gli eventuali aiutanti e collaboratori;

9. decide la convocazione delle Assemblee;

10. programma le attività della Società;

11. elabora eventuali norme disciplinari e finanziarie per l’uso degli impianti, delle attrezzature e del vestiario;

12. assume decisioni su tutti gli atti che ritiene più opportuni e necessari per la gestione e lo sviluppo della società stessa;

Il Consiglio Direttivo, salvo convocazioni particolari da parte del Presidente o del Segretario, si riunisce il primo lunedì (non festivo) di ogni mese alle ore 20,30 presso l’Oratorio.

Il Presidente

Il Presidente rappresenta la Società a tutti gli effetti, presiede le riunioni del C.D., quelle dell’assemblea straordinaria dei soci, firma, unitamente al segretario, la corrispondenza della Società. Vigila e controlla su tutti gli organi della Società che con lui collaborano. In caso di temporanea assenza o impedimento il presidente è sostituito, in tutto o in parte nelle sue funzioni dal vicepresidente. Il Presidente ha la firma e la rappresentanza legale della Società in giudizio di fronte a terzi.

Il Vicepresidente

Il Vicepresidente collabora direttamente con il Presidente sostituendolo, in caso di assenza o indisponibilità, in tutto e per tutto.

Il Segretario

Il Segretario redige i verbali, cura la tenuta dei libri sociali, dà esecuzione alle deliberazioni adottate dal C.D. avvalendosi in caso di necessità della collaborazione di eventuali altri dirigenti indicati dal Consiglio stesso. Il Segretario cura la corrispondenza della Società, tiene aggiornata la rubrica dei soci, redige i verbali delle riunioni del C.D. e delle diverse assemblee dei soci. Egli custodisce i cartellini e le visite mediche dei giocatori tesserati per la Società e tutto il materiale necessario alle operazioni di trasferimento degli stessi.

Segretario Scuola Calcio

Il C.D. nominerà un dirigente che collaborerà con il segretario e si occuperà in modo specifico delle problematiche di segreteria della scuola Avviamento allo sport e dei Pulcini.

Dovrà garantire continua presenza durante i corsi per fare da tramite tra ragazzi, genitori, istruttori e società.

Dovrà spiegare ai nuovi iscritti gli scopi dell’attività e anche procedure e sistemi d’insegnamento.

Organizzerà i turni per le visite mediche per i ragazzi che saranno interessati a questo servizio. 

Terrà un registro delle presenze dei ragazzi e degli istruttori.

Raccoglierà le quote per la partecipazione ai corsi a carico dei ragazzi, fissate dal Consiglio Direttivo e farà eventuali solleciti per i ritardatari.

.Raccoglierà la documentazione necessaria per il tesseramento dei nuovi Pulcini e per il rinnovo di quelli vecchi.

 

Il Responsabile amministrativo

Il Responsabile Amministrativo, collabora con il Presidente nell’amministrazione della Società e svolge anche il ruolo di Economo e di Cassiere. A lui debbono essere tempestivamente segnalate tutte le operazioni finanziarie della Società con i relativi documenti giustificativi. Gli spetta il controllo generale su tutta l’attività economica svolta nei diversi settori dalla Società. Il Responsabile Amministrativo provvede, con il magazziniere agli acquisti del materiale sportivo occorrente agli atleti ed alle squadre nel loro complesso. Qualsiasi spesa che non abbia carattere di estrema urgenza non può essere effettuata se non è da lui preventivamente autorizzata. Le spese effettuate da consiglieri in caso di estrema urgenza (sono tali quelle che in mancanza ne consegue un danno evidente alla società) debbono essere ratificate dal C.D. Il Responsabile Amministrativo Tiene aggiornato il libro cassa, custodisce i fondi speciali e conserva copia degli inventari annuali. Cura l’esazione delle quote sociali dei consiglieri che hanno effettuato il tesseramento dei soci e trasmette i nominativi di questi al segretario per l’aggiornamento della rubrica dei soci. Delle somme che custodisce è responsabile verso il C.D. e la Società.

La Presidenza sociale

La Presidenza sociale è costituita dal presidente, dal vicepresidente, dal segretario e dal responsabile amministrativo. Essa delibera sugli affari di estrema urgenza anche in materia di competenza del C.D., alla cui ratifica i provvedimenti devono essere sottoposti alla prima riunione del C.D. Sono ritenuti casi di estrema urgenza quelli che in assenza di un provvedimento tempestivo determinano un danno di qualsiasi natura (economico, sportivo, di immagine etc.) alla Società.

Il Direttore sportivo

Il Direttore Sportivo cura i rapporti tra la Società e gli enti tecnici a livello zonale, provinciale e regionale. Cura inoltre i rapporti tra la Società e gli allenatori, predispone il calendario degli impegni sportivi e coordina l’attività delle squadre in collaborazione con gli allenatori ed i dirigenti accompagnatori (partite, allenamenti, manifestazioni etc.). Ha compiti di raccordo tra la Società e i giocatori e tra gli stessi con l’allenatore.

Provvede alla composizione delle squadre, propone la scelta degli allenatori e cura lo scambio dei giocatori con le altre Società di calcio.

Coordina l’attività del Responsabile del settore giovanile e presiede la Commissione Tecnica.

Relaziona periodicamente sull’attività svolta alla Presidenza Sociale ed al C.D.

La Commissione tecnica

La Commissione Tecnica, composta dal direttore sportivo, dal responsabile del settore giovanile   da uno o più consiglieri nominati dal C.D., si interessa esclusivamente dell’attività sportiva della Società. Formula i programmi sportivi annuali, organizza manifestazioni sportive, le gare, etc. Controlla l’operato tecnico degli allenatori e dà al C.D. relazione di come si procede nel settore di sua competenza. La commissione tecnica ha il compito di garantire il confronto e lo scambio di informazioni tra tutti i tecnici della società per avere la massima omogeneità nelle scelte tecniche. Per quest’attività si coordinerà con l’ASD Real Leno con cui attualmente è in corso una stretta collaborazione tecnica.

Il Responsabile del settore giovanile

Il Responsabile del Settore Giovanile svolge gli stessi compiti del Direttore sportivo sul settore giovanile. Mantiene i contatti con le società più qualificate per favorire una più adatta collocazione ai ragazzi più dotati tecnicamente. Collabora con lo staff tecnico del Real Leno per il trasferimento dei ragazzi che da giovanissimi parteciperanno al campionato regionale.

Partecipa alle riunioni della Commissione Tecnica ed a quelle del C.D.

Il Responsabile delle strutture sportive

Il Responsabile delle strutture sportive viene nominato dal Consiglio Direttivo ed è incaricato della sorveglianza e la manutenzione delle strutture. A Lui spetta il controllo sulla buona tenuta delle stesse e sui lavori di ordinaria amministrazione. Rilascia il “nulla-osta” per l’uso degli impianti sportivi da parte di altre squadre non della Società e garantisce l’uso corretto degli impianti e delle strutture nel rispetto di quanto stabilito dal C.D.

I Consiglieri

I consiglieri, cioè indistintamente tutti i componenti del C.D., si interessano e fattivamente operano perché la Società abbia a procedere nel miglior modo possibile durante lo svolgimento di ogni sua attività sportiva e ricreativa. I consiglieri non impegnati in incarichi specifici collaborano con gli organi societari per l’espletamento di tutte le incombenze sia ordinarie che straordinarie. Possono essere chiamati nel corso dell’anno sportivo ad espletare precise mansioni conseguenti a necessità straordinarie, ad assumere anche solo temporaneamente specifiche cariche sociali ed essere nominati componenti di commissioni.

Il Dirigente accompagnatore ufficiale

Anche se il dirigente accompagnatore è, nel nostro caso, un volontario appassionato o, talvolta, il genitore di uno dei giocatori, il delicato ruolo che ricopre impone che assolva in particolare questi compiti: Assicurare presenza, disponibilità e organizzazione.

•   Il dirigente accompagnatore funge da “cuscinetto” tra la squadra e le parti esterne rivelandosi a tale proposito, importante come trasmetta le informazioni provenienti dall’allenatore alla società e, nel caso del settore giovanile, ai genitori. Dovrà essere presente in ogni occasione d’incontro della squadra.

•   Deve avere adeguata conoscenza dei contenuti delle Carte Federali e delle regole del gioco del calcio. In particolare deve conoscere quanto pubblicato dal FIGC sul Comunicato Ufficiale numero 1 redatto all’inizio d’ogni stagione.

• Raccoglie le quote per la partecipazione ai corsi a carico dei ragazzi, fissate dal Consiglio

Direttivo.

•   Il Dirigente Accompagnatore, in molte gare deve assolvere il ruolo di guardalinee, e spesso, nelle categorie giovanili, sino agli esordienti, si potrebbe trovare a svolgere anche le funzioni di direttore di gara, nella duplice funzione di “dirigente-arbitro”, ruolo che richiederà necessariamente una grande dose d’equilibrio ed imparzialità nelle decisioni da adottare.

•   Deve informarsi sui contenuti dei comunicati ufficiali che possono riguardare i provvedimenti a carico dei calciatori o la variazione degli incontri.

•   Collabora con il segretario, all’inizio della stagione sportiva, per garantire la regolarità della documentazione necessaria al tesseramento dei calciatori.

• E’ garante che nessun giocatore svolga attività se non ha presentato il certificato di idoneità fisica.

• Deve garantire che tutti i giocatori abbiano il materiale di dotazione e che a fine anno venga riconsegnato al magazziniere il materiale ricevuto in prestito.

• In occasione delle gare sarà il primo ad arrivare e l’ultimo ad andarsene mostrando disponibilità a risolvere discretamente, qualsiasi problema, eventualmente occorso, di carattere prettamente organizzativo.

• Dovrà prevedere le eventuali incombenze legate al trasporto, alla documentazione attinente gli atleti, all’informazione sugli avvenimenti legati alle attività della squadra.

• Provvede alla compilazione della lista ed al ritiro dei cartellini al termine della stessa, e, nelle partite casalinghe, deve fornire un‘accoglienza decorosa ed efficiente alla squadra avversaria.

• Dovrà disporre e recare sempre con sé di tutti i recapiti del gruppo per poterne prendere contatto ad ogni necessità.

• Sotto il profilo educativo, l’accompagnatore s’interessa di ricordare ai ragazzi le regole di comportamento e della buon’educazione come, ad esempio, di far mantenere pulito lo spogliatoio nelle occasioni diverse, allenamenti, gare ecc…

Inoltre l’attenta osservazione dei comportamenti da parte del dirigente permette d’intervenire in situazione nelle quali all’allenatore sia sfuggito qualche aspetto importante per la gestione dei singoli e del gruppo.

• Dovrà sostituire scrupolosamente l’allenatore in caso d’assenze temporanee, nella sorveglianza attenta e responsabile del gruppo, in particolare al fine di impedire l’insorgenza d’episodi che potrebbero comportare rischio e pregiudizio per gli atleti .

  L’accompagnatore dovrebbe cercare in breve tempo di instaurare con il mister un feeling che permetta di tenere una linea di condotta e metodologica simile in ogni situazione.

• Non deve mai intervenire su aspetti tecnici o impartire suggerimenti tecnici ai giocatori.

• Il suo comportamento in panchina dovrà’, alla pari del mister, essere irreprensibile, evitando accuratamente gli eccessi, le proteste o male parole.

 Oltre ai compiti istituzionali demandati dalla società, il dirigente accompagnatore, è parte integrante della squadra e fattore fondamentale in tutti i processi che riguardano lo svolgimento delle attività del gruppo. Infatti, il successo sportivo, tecnico, formativo ed organizzativo dipende spesso in modo determinante anche dal supporto fornito da un efficiente dirigente accompagnatore, parte integrante dello staff della squadra.

•   Deve sentirsi parte attiva e membro a tutti gli effetti del gruppo. Deve essere reso partecipe o comunque edotto delle decisioni prese dal mister attinenti la gestione del gruppo,in chiave comportamentale e partecipa con funzione consultiva in alcune situazioni dove l’allenatore deve prendere decisioni importanti.

• Nella serata antecedente la partita e nella mattinata o nel pomeriggio della gara stessa, deve garantire reperibilità ai recapiti telefonici forniti ai ragazzi e genitori (cellulare attivo ed operativo, mai spento) per eventuali comunicazioni urgenti degli atleti o delle loro famiglie, che provvederà a trasmettere immediatamente all’allenatore.

•   Al ritrovo pre gara (lista giocatori ed elenco telefonico giocatori alla mano) va verificata la lista dei presenti nonché i documenti (liste, cartellini ed eventuali indirizzi o numeri telefonici utili) ed il materiale sportivo

•   Al loro arrivo al campo di gara farà disporre gli atleti ordinatamente fuori dello spogliatoio, salvo condizioni climatiche avverse, nell’attesa di disposizioni; e provvederà alla distribuzione delle divise di gara.

•   Provvederà alla compilazione della lista di gara da consegnare all’arbitro nel rispetto dei tempi previsti e farà in modo che all’appello i giocatori si dispongano in silenzio, allineati per numerazione progressiva e si presentino all’arbitro in maniera chiara ed educata.

Il Magazziniere

Il magazziniere ha la totale responsabilità della gestione del magazzino.

Egli deve provvedere all’immagazzinamento, la conservazione e la distribuzione degli indumenti, degli attrezzi e di tutto il materiale necessario allo svolgimento dell’attività sportiva. Segnala, in tempo utile le necessità e provvede con il Responsabile Amministrativo agli acquisti del materiale occorrente. Tiene un libro di carico e scarico del magazzino ed un registro inventario del materiale in dotazione alle varie squadre.

Per il materiale dato in uso ai calciatori che deve essere restituito alla Società, incasserà la cauzione fissata dal C.D. ed a fine anno verificherà che il materiale venga restituito nel corretto stato d’uso o tratterrà il costo dalla cauzione.

Per i calciatori della prima squadra, che non pagano la cauzione, farà in modo che il costo del materiale smarrito o deteriorato venga trattenuto dall’ultima rata del rimborso spese.

... e ricordate che

"Puoi sbagliare un rigore, un passaggio semplice,

ma la partita si gioca sempre fine alla fine”